OPS! Scusate!

Non ho fatto in tempo a scattare la foto del Pan Dolce per intero, perché si è dimezzato in pochi minuti!!!

Questo è sicuramente un buon segnale! 

 

Se mi seguite sul blog, saprete che le mie ricette sono attente alla salute, sono adatte e create per le persone che credono che il cibo sia una medicina potentissima!!!

Il cibo è una parte fondamentale nella vita di ciascuno di noi. La nostra macchina biologica ha bisogno di nutrirsi, ha bisogno del piacere, anche quello che il cibo può offrire.  La bellezza di un alimento, la bontà di un pasto e il sentirci pienamente appagati da alcuni cibi deriva dal voler ricevere piacere, gioia, pienezza, bellezza, appagamento…  

Il cibo è come l’atto sessuale, è un’arte sessuale e creativa.

Dal cibo vogliamo ricevere AMORE, SODDISFAZIONE, PIACERE.  

Per questo in certi momenti della nostra vita, quando siamo scarichi, stressati e con problemi fisici, quando attraversiamo crisi esistenziali,  dover rinunciare al cibo per rigenerare il nostro corpo, diventa molto difficile.

Ecco che le mie ricette arrivano per sostenere l’organismo nella fase di guarigione, senza dover rinunciare alla bontà, al piacere, alla bellezza.

Un modo di alimentarci nuovo, rivitalizzante, buonissimo e anche curativo!

 

Ricetta del Pan Dolce

Ingredienti: 

  • 500 gr di fiocchi di avena
  • 2 arance spremute
  • 1 limone spremuto
  • 5 datteri medjoul (o 10 deglet noir)
  • 2 cucchiai di uvetta sultanina
  • 1 bicchiere d’acqua molto calda
  • 2 banane mature
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva o olio di cocco
  • 1 cucchiaio di miele (facoltativo)
  • 1 cucchiaio abbondante di bicarbonato di sodio
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia naturale

Per il ripieno

  • 10-15 mandorle tostate
  • 10-15 nocciole tostate
  • 1 cucchiaio di uvetta sultanina
  • 1 cucchiaio di mirtilli essiccati
  • scorza grattugiata di 2 arance
  • scorza grattugiata di 1 limone

Per decorare

  • Miele grezzo o marmellata alle arance senza zucchero
  • Mandorle e nocciole tritate grossolanamente
  • Scorza di limone grattugiata

 

Preparare il Pan Dolce


1 Frullare i fiocchi di avena fino a ridurli in farina.


2 Denocciolare i datteri e metterli a bagno in un bicchiere di  acqua molto calda insieme all’uvetta sultanina per 8-10 minuti.  In un robot da cucina (o frullatore) unire le banane, i datteri e l’uvetta ammollati insieme all’acqua, il miele. Frullare fino a da ottenere un composto cremoso.


3 In una ciotola capiente unire tutti gli ingredienti secchi: la farina ottenuta dai fiocchi di avena, un pizzico di sale, la scorza grattugiata di arance e limone, l’uvetta sultanina, le nocciole, le mandorle tritate grossolanamente,  i mirtilli essiccati. Amalgamare il tutto con l’aiuto di una frusta da cucina o una forchetta.


4 Aggiungere la crema di datteri e uvetta e amalgamare bene il tutto fino a formare un composto denso. A questo punto si aggiunge alla spremuta di arance e limone un cucchiaio di bicarbonato di sodio.


«Mi raccomando, quando aggiungete il bicarbonato nel bicchiere che contiene la spremuta, posizionatevi sulla ciotola in modo tale che la schiuma che si produrrà dal bicarbonato addizionato al succo di agrumi, cadrà direttamente sull’impasto »


5 Unite tutto il succo di agrumi, l’olio e l’estratto di vaniglia. Mescolate con l’aiuto di una forchetta o un frusta fino ad ottenere un impasto cremoso, morbido, semi-liquido. La consistenza non dovrà essere solida e nemmeno molto acquosa.


TEST DELLA FRUSTA

Per capire se la consistenza va bene, l’impasto dovrà cadere dalla frusta (o dalla forchetta) lentamente quando lo mescolate. 


6 Prendete una teglia da forno – io ho utilizzato quella rettangolare per plumcake: 26cm X 6cm  – ungetela di olio e farina oppure adagiate della carta forno. Inserite tutto il composto e poi cuocete in forno preriscaldato, a 180°C per 40 minuti e poi a 160°C per altri 20 minuti inserendo nella parte più alta del forno una teglia che eviterà di far bruciare la superficie del nostro Pan Dolce.


7 Quando è pronto far raffreddare e solo allora decorare. Cospargere del miele o marmellata di arance preferibilmente senza zuccheri aggiunti, frutta secca e un pò di scorzetta di limone grattugiata.

Questo Pan Dolce è realizzato senza farine raffinate, senza zucchero, senza lievito, senza uova, senza latte, senza aromi artificiali. E’ adatto quindi a tutte quelle persone che hanno scelto di curarsi attraverso il cibo vivo e vitale.

Ecco alcune disarmonie e problematiche che possono essere curate attraverso il cibo vitale:

  • Disarmonie intestinali: (colon irritabile, colite, stitichezza, diarrea, meteorismo, gonfiori ecc..)
  • Disarmonie dello stomaco: (difficoltà a digerire, dispepsia, pesantezza  e dolori allo stomaco, presenza di gas, eruttazioni, bruciori allo stomaco, helicobacter pylori  ecc..)
  • Disarmonie del fegato:(fegato grasso o steatosi epatica, colesterolo, epatite, cirrosi ecc..)
  • Infiammazioni gastro-intestinali: (intolleranze alimentari, sensibilità al glutine o alle uova o al latte o ai lieviti ecc.)
  • Problemi della pelle: (eczema, pruriti, dermatiti, acne, pelle spenta e invecchiata precocemente, psoriasi ecc..) 
  • Aumento o Perdita di peso: (ideale per le persone che vogliono perdere peso in modo naturale sostituendo gli zuccheri raffinati con quelli della frutta e per tutti coloro che aspirano ad una nutrizione più consapevole, naturale ed energetica possibile).
  • Allergie: (stimolazione del sistema immunitario)
  • Disturbi dell’umore: (poca energia, ansia, senso di paura costante, debolezza energetica, stress costante, difficoltà e stare fermi, apatia ecc…) 

Evviva la Nutrizione Vitale!!! 🙂 Tanta vitalità direttamente dal cibo di Madre Terra.

 

Fatemi sapere se il Pan Dolce vi è piaciuto!

Vi abbraccio

Federica

Puoi scoprire tutti percorsi online e dal vivo di Nutrizione Vitale e  Curativa cliccando QUI