Chi l’avrebbe detto che un alimento così umile, semplice e genuino custodisse delle proprietà così importanti per la nostra salute e longevità!

 

“I legumi sono un prezioso alleato di salute” , l’avrete sicuramente sentito dire spesso in questi ultimi anni, in cui tantissime persone hanno ridotto o eliminato definitivamente il consumo di carni integrando più legumi. I legumi infatti, hanno un alto contenuto proteico ma un contenuto di aminoacidi incompleto. Per ottenere proteine complete e sfruttare al massimo questa ricchezza è necessario, infatti, accompagnarli sempre con cereali integrali.

Le ricette leguminosissime che vi propongo contengono sempre LEGUMI+CEREALI proprio per questo motivo!! 🙂 

 

SUPERARE LA PAURA DEL GONFIORE

 

Non magio legumi perché mi provocano gonfiore! 

Lavorando con tante persone e aiutandole a creare uno stile di vita più sano mi sono resa conto di come la maggior parte di loro abbiano abolito dalla loro dieta i legumi. Alcuni li conoscono pochissimo, altri invece trovano difficile prepararli perché la preparazione richiederebbe molto tempo, altri ancora perché provocano gonfiore!

 

“NON HO TEMPO PER PREPARARLI”: Bisogna sicuramente organizzarsi per preparare i legumi. Oggi abbiamo a disposizione le pentole a pressione o quelle bellissime  pentole elettriche  che cuociono a fuoco lento.  (Si trovano ovunque, anche su amazon, per chi non ha il tempo di fare un salto in negozio). 

 

MI PROVOCANO GONFIORE: Se non mangiamo mai i legumi è probabile che all’inizio possano provocare dei gonfiori. E’ normalissimo perché sono alimenti molto ricchi di fibre benefiche.  I gonfiori accadono soprattutto nelle persone che non introducono abbastanza fibre in generale nella loro dieta giornaliera: non solo quelle dei legumi ma nemmeno le fibre delle verdure , degli ortaggi, della frutta e dei cereali integrali. 

Le fibre, non vengono mai digerite dal nostro organismo, proprio per questo motivo sono considerate “spazzini intestinali”; promuovono la pulizia degli intestini e una salute migliore dell’intero organismo. La prima regola per non avere gonfiori è iniziare gradualmente a introdurre fibre di diverso tipo, modificando un po’ l’alimentazione, sicuramente ricca di carboidrati trasformati (pasta, pane, riso), di proteine animali e ogni tanto qualche fogliolina di lattuga come contorno. Scrivo questo per esperienza diretta con le persone che seguo da anni. Inoltre ATTENZIONE, nessun male viene per nuocere!! Il gonfiore che i legumi possono provocare è un campanello d’allarme che indica che il nostro intestino è sporco, ha bisogno di essere pulito!

Introducete i legumi un po’ per volta, basta anche uno o due cucchiai, meglio se frullati. Abbinate sempre i cereali, uno o due cucchiai di riso integrale oppure di miglio oppure di farro oppure di avena ecc..

Create delle zuppe con aggiunta di verdure oppure delle creme oppure degli hummus. SONO  SQUISITI!!! (Vi attende una ricetta goduriosa alla fine dell’articolo) 

Cuocete i legumi aggiungendo nell’acqua di cottura 5-6 cm di alga wakame o di alga kombu, li renderanno molto più digeribili ed eviterete i gonfiori. 

 

PERDERE IL GIROVITA MANGIANDO LEGUMI

Buoni, cremosi, saporitissimi, ricchi di vita, genuini e anche dimagranti!

Eh si, i legumi aiutano a perdere i chili di troppo in particolare quelli che si depositano nel girovita. 

Introducendo più legumi vi accorgerete di come miglioreranno le vostre funzioni intestinali, avrete un’eliminazione regolare e la vostra pancia perderà volume e acquisterà tono. Questo succede anche grazie all’azione disinfiammante dei legumi e al loro potere saziante che allieta stomaco e mente. Vi sentirete realmente nutriti.

 

IDEALI PER CONTROLLARE LA GLICEMIA

Quando abbiamo i legumi sulla nostra tavola dobbiamo ringraziare Dio per questo dono prezioso. Abbiamo farmaci naturali a portata di mano!

Oltre a contenere proteine vitali, vitamine (del gruppo B, C, K, E), sali minerali (fosforo, magnesio, potassio, zinco, calcio, ferro), i legumi sono ricchi di carboidrati complessi, a lento assorbimento, e possiedono una frazione amido-resistente, che aiuta a controllare la glicemia. Inoltre, se associati a  pasta o pane o riso (alimenti ad alto indice glicemico), fanno in modo che vengano assorbiti lentamente e gradualmente, evitando così che gli zuccheri che ne derivano si riversino nel sangue troppo rapidamente causando brusche impennate della glicemia subito dopo il pasto. 

Questo effetto di “contenimento” sulla glicemia è particolarmente importante perché proprio i picchi iperglicemici ripetuti possono condurre allo sviluppo di complicanze vascolari e circolatorie in particolar modo nel diabete di tipo 2, quello che si sviluppa per stili di vita poco salutari. Inoltre, per la loro capacità di favorire la stabilità della glicemia i legumi aiutano a prevenire anche le crisi ipoglicemiche, ovvero l’eccessivo abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue tra un pasto e l’altro.

 

QUALI LEGUMI SCEGLIERE

Esistono tante varietà di legumi, coltivati in tutto il mondo. Quelli più conosciuti sono i fagioli borlotti, fagioli con l’occhio, fagioli bianchi, fagioli neri, piselli verdi, piselli gialli, fave, ceci, lenticchie, soia. Quelli meno conosciuti e ancora più preziosi sono quelli antichi: cicerchia, ceci neri, fagioli cocco, cicerche, lupini. 

Guardate che meraviglia e guardate quante varietà! 

 

RICETTA GODURIOSA

 

Cremosa di fagioli cocco e riso integrale ai funghi trifolati

 

Questa ricetta è facilissima e velocissima. 

Bisognerà preparare però prima di tutto i fagioli cocco. 

Si mettono in ammollo per una notte o per 8-9 ore, poi si scola l’acqua di ammollo, si lavano e si mettono in pentola con acqua fredda, e un pezzo di alga wakame o kombu che li rende più digeribili. se desiderate potete aggiungere una cipolla intera, uno spicchio l’aglio, una carota e del sedano per renderli più gustosi. La cottura è di circa 1 o 2 ore se cotti in una pentola tradizionale. Sono pronti quando si schiacciano tra le dita.

Allo stesso modo cuocete a parte del riso integrale. 

Per aromatizzare il tutto e rendere la cremosa più gustosa, in un pentola aggiungete uno spicchio d’aglio, olio EVO, peperoncino, pomodori secchi e  qualche fogliolina d’alloro. Fate imbrunire delicatamente l’aglio e poi aggiungete dei funghi cardoncelli e qualche porcino.

Sfumate il tutto e prima che siano pronti aggiustate di sale, e aggiungete del prezzemolo fresco. 

Quando fagioli e riso saranno pronti, frullateli insieme, fino ad ottenere una crema morbida. Se gradite unite qualche spezia come prezzemolo, pepe, olio e qualche goccia di limone. Amalgamate il tutto e disponete la crema di fagioli e riso in una terrina, cospargete sopra i funghi trifolati e buon appetito!!!! 

Un piatto semplice, genuino, nutriente e molto vitale! 

Son sicura che lo amerete e che voi verrà voglia di prepararne ancora, ancora e ancoraaaaa….

Federica 

 

Altre Ricette Leguminose? 

Hummus di Lenticchie e cime di rape

Ragù di Lupini 

Hummus di ceci 

Come preparare i legumi