Che saranno mai questi biscotti per i nervi?!

 Questi biscottini deliziosi sono un rimedio universale per i nervi e il cuore; combattono lo stress, aumentano l’efficienza e stimolano le capacità cognitive, nevrastenia, difficoltà mnemoniche, stanchezza mentale acuta; migliorano l’irrorazione sanguigna del cervello, proteggono dalla demenza e dalla depressione, alleggeriscono dall’inquietudine.  Migliorano la funzionalità dei cinque sensi e sono un ottimo supporto per malinconia, tristezza, esaurimento, difficoltà di concentrazione e sindrome di burn-out.

WoW!!! 

Ingredienti: 

  • 1/2 cucchiaino di noce moscata
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 5-10 chiodi di garofano
  • 5-6 scorzette di arancio fresche o essiccate.
  • 1 cucchiaio di uvetta sultanina
  • 5-10 datteri
  • 30-40 mandorle
  • 1 carrube deprivata dei semi o 1 cucchiaio di farina di carrube (facoltativa)
  • 150 gr di farina di farro integrale o decorticato
  • 50 gr di fiocchi di avena
  • 2 cucchiai di olio d’oliva o olio di cocco.

Procedimento: 

Tritare tutte le spezie con l’aiuto di un frullatore o robot da cucina. Aggiungere poi la farina, la frutta essiccata, l’olio. Frullare nuovamente ed ottenere un impasto compatto. Se l’impasto tende a non compattarsi aggiungere, poco per volta, del succo di mela senza zuccheri aggiunti o polpa di mela.

Impastare per bene e modellare a forma di “polpettone”, con l’aiuto di carta forno se necessario.

Cospergere la superficie di fiocchi di avena e cannella. Infornare per 20 minuti a 170°C. Tagliare il “polpettone dolce” a piccole fasce e ottenere cosi dei biscottini. Infornare ancora per altri 10 minuti per lato. i Biscottini dovranno essere croccanti e profumatissimi. Attenzione a non farli “sbruciacchiare”!!!

Si conservano in un vasetto o contenitore ermetico una volta raffreddati.

Modo d’uso:

i biscotti per i nervi sono un rimedio curativo e non una merenda. Se ne mangiano da 3 a 5 al giorno per un lungo periodo. Se i disturbi sono acuti va bene consumarne anche 1-2  all’ora. Per i bambini vanno bene 3 biscottini al giorno.

Tutte le proprietà delle spezie:

Cannella, noce moscata e chiodi di garofano non contengono solo moltissimi antiossidanti che eliminano lo stress ossidativo, ma anche i principi attivi che prevengono il diabete senile e le sue conseguenze (come l’arteriosclerosi, le malattie cardiache, l’invecchiamento precoce o la demenza).

Grazie ai loro componenti, cannella, noce moscata e chiodi di garofano hanno un effetto psicotropo sul sistema nervoso centrale e favoriscono un umore equilibrato e sereno.

La cannella favorisce la digestione, tonifica tessuti connettivi, protegge i vasi sanguigni dalle infezioni, risolvere stipsi, allevia i dolori e le rigidità di muscoli e articolazioni, cura i dolori mestruali, migliora l’irrorazione, fluidifica il sangue, ha un effetto antinfiammatorio in caso di artrite, efficace contro la cistite e protegge da batteri, funghi e virus patogeni.

L’aldeide cinnamica, il componente principale della cannella, riduce la pressione arteriosa, rinforza i muscoli cardiaci e stimola il lobo frontale, l’ippocampo e l’amigdala, provocando rilascio di neurotrasmettitori dopamina serotonina. Questi ultimi sono noti anche come ormoni della felicità, perché stimolano l’amore romantico e sensazioni di benessere, felicità e gioia.

La noce moscata è efficace contro l’insonnia, l’ansia, le tensioni muscolari, i disturbi dell’equilibrio, il vomito e la diarrea. Allevia dolori articolari dovuti alla gotta, riduce l’ipertensione, il colesterolo, migliora l’irrorazione sanguigna e la fertilità, aiuta in caso di impotenza. Inoltre ha effetti psicotropi, migliora la concentrazione e rende “geniali”.

I chiodi di garofano sono spesso utilizzati per il trattamento del mal di denti, hanno effetti antinfiammatori, antibatterici antivirali antiossidanti. Ancora, aiutano a combattere parassiti, funghi e batteri patogeni il tratto gastro intestinale effetto psicotrope favoriscono la capacità di concentrazione e la creatività.